Register |  | Tuesday, July 16, 2019
WikiJus: Ultimi documenti

Oggetto della comunione legale: la c.d. rinunzia al coacquisto (art.179 lett. f cod. civ.)
L'ultima parte dell'art. 179 cod.civ. ha un contenuto complesso. La norma, che prevede un'elencazione dei beni da considerarsi personali per ciascuno dei coniugi pur quando essi si trovino in comunione legale dei beni, in tale ambito alla lettera f) annovera "i beni acquisiti con il prezzo del trasf...

Società start up innovative
Ai sensi dell'art. 25 del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 (convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221) viene definita start-up innovativa la società che, indipendentemente dalla sua forma giuridica (tuttavia riconducibile a quella di una società di capitali ovvero di una cooperati...

Usufrutto, pegno, sequestro di azioni
Anche le azioni possono validamente essere oggetto del diritto reale di usufrutto ovvero, in quanto beni mobili, di pegno. Il problema più cospicuo che in questo caso si pone è quello dell'attribuzione del diritto di voto. Il I comma dell'art. 2352 cod. civ. prescrive che "nel caso di pegno o usufru...

L'esercizio della prelazione in tema di beni culturali
L'art. 59 del Codice dei beni culturali (D. Lgs. 42 del 2004 ) prescrive, relativamente alla tipologia delle negoziazioni di cui il Ministero occorre sia messo al corrente, che debbano essere denunziati gli atti che trasferiscono, in tutto o in parte, a qualsiasi titolo, la proprietà o la detenzione...

Le norme di governo e l'ordinamento interno delle associazioni non riconosciute
Rammentando la nozione di articolazione organica che qualifica le entità dotate di personalità giuridica, è possibile osservare che anche per le associazione non riconosciute appare difficilmente prospettabile un modello strutturale che prescindesse da una ripartizione interna di attribuzioni. Come ...

Oggetto della società semplice
La società semplice costituisce la forma residuale degli enti collettivi lucrativi a base personale che non svolge attività di tipo commerciale (art. 2249 cod. civ. ). Se ne è inferito che l'oggetto della stessa non possa che consistere nello svolgimento di attività come quella agricola, quand'essa ...

Proprietà piena e nuda
Il proprietario, come detto, è titolare del diritto reale tendenzialmente più ampio. Questo non impedisce che, in concreto, a causa dell'esercizio da parte del proprietario della facoltà di disposizione, il diritto possa essere variamente limitato in relazione alla costituzione di concorrenti diritt...

Usufrutto
L'usufrutto è il diritto reale minore che conferisce al titolare la possibilità di trarre ogni utilità possibile dal bene, fermo rimanendo il limite consistente nel rispetto della destinazione economica (art. 981 cod.civ.) nota1 . L'usufruttuario può pertanto utilizzare la cosa in ogni modo: se il d...

Le criptovalute
Tra le monete elettroniche, un posto a sè va riservato alle c.d. "criptovalute". Di cosa si tratta? Una criptovaluta (o criptomoneta) è una unità di conto decentralizzata (cioè non emessa da un ente a ciò deputato istituzionalmente) digitale (cioè dematerializzata) la cui implementazione si basa sui...

Valore legale della firma digitale
Ai sensi del II comma dell'art. 21 del Codice dell'amministrazione digitale (D. Lgs. 7 marzo 2005, n. 82/2005, come modificato dal D.Lgs. 235/10 nonchè dal D.L. 18 ottobre 2012, n. 179 (convertito, con modificazioni, dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221) "il documento informatico sottoscritto con firma...

La vendita immobiliare
La compravendita di immobili, prescindendo dalle fondamentali disposizioni generali in materia di forma ( art.1350 cod.civ. ) e di pubblicità ( art.2643 cod.civ. ), è disciplinata nel codice civile dagli artt.1537 e ss. che assumono in considerazione la vendita a corpo, quella a misura e la vendita ...

TRASFORMAZIONE DELLA FONDAZIONE (ART.28 COD.CIV.)
Con il termine trasformazione adoperato dall' art.28 cod.civ.si intende, in tema di fondazione, la destinazione del patrimonio dell'ente ad altro scopo, con le conseguenti modificazioni statutarie (quanto alla denominazione, agli scopi), senza che si abbia mutamento della soggettività del medesimo n...

La fondazione e il fenomeno della trasformazione
Parlare di trasformazione della fondazione successivamente alla riforma del diritto societario è divenuto ambiguo. Anteriormente alla novella del 2003 infatti con tale termine si alludeva unicamente al fenomeno della destinazione del compendio patrimoniale dell'ente ad altra finalità disposto dall'a...

La trasformazione delle associazioni in società di capitali
Ai sensi del III comma dell'art. 2500 octies cod. civ. , introdotto in esito alla novella del 2003, la trasformazione di associazioni in società di capitali (peraltro possibile solo se si tratta di associazioni riconosciute), può essere assunta con la maggioranza richiesta dalla legge o dall'atto co...

Il nuovo testo unico in materia urbanistica, i successivi adeguamenti alla c.d. legge obiettivo
Il nuovo T.U. in materia urbanistica ed edilizia (D.P.R. 380/01 ) si qualifica ad un tempo come intervento volto a coordinare gli elementi normativi vigenti, eliminando duplicazioni ed antinomie, introducendo alcune limitate innovazioni, nonché quale legge-quadro, entro la quale collocare i futuri i...

Amministrazione disgiuntiva (società di persone)
L'art. 2257 cod. civ. (come modificato dal D.Lgs. 2019 n.14) dopo aver enunciato che la gestione dell'impresa si svolge nel rispetto della disposizione di cui al II comma dell'art. 2086 cod. civ., spettando esclusivamente agli amministratori, i quali compiono le operazioni necessarie per l'attuazion...

Amministrazione congiunta (società di persone)
L'art. 2258 cod. civ. prevede quale modalità di gestione della società ulteriore rispetto alla regola più generale posta dall'art. 2257 cod. civ. , il sistema dell'amministrazione congiuntiva. Esso, in quanto derogatorio rispetto al principio di cui alla norma da ultimo citata, deve essere oggetto d...

Studio n. 110-2019/I, Riflessi del nuovo codice della crisi d’impresa sull’amministrazione delle società di persone
(Approvato dalla Commissione Studi d’Impresa il 21/05/2019) Abstract Lo studio esamina gli effetti del nuovo Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza sulla disciplina dell’amministrazione delle società di persone. In particolare, l’introduzione, nell’art. 2257 c.c., dell’inciso per cui “la ge...

Oggetto sociale (società per azioni)
A mente del n. 3 dell'art. 2328 cod. civ. occorre che l'atto costitutivo indichi "L'attività che costituisce l'oggetto sociale" . La menzione è differente da quella adoperata dal testo previgente alla riforma del 2003, che si limitava a richiamare "l'oggetto sociale" . Giova rilevare che la difettos...

Appunti sulla Società tra professionisti
La Società tra professionisti (S.t.p.) è prevista dall’art.10 della legge n.183 del 2011 che, al terzo comma, ammette l’esercizio delle attività professionali regolamentate nel sistema ordinistico secondo i modelli delle società di persone, di capitali e cooperative. Excursus storico La previsione v...

La riforma del cosiddetto Terzo settore
La materia delle entità non lucrative "no profit" è stata rintegralmente rivisitata dalla recente legge di riforma del c.d. “terzo settore” (D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117, cui ha fatto seguito il c.d. “collegato fiscale 2018” , D.L. 119/2018), mediante la quale le dette disposizioni normative sono s...

Enti no profit, associazioni di promozione sociale
La legislazione speciale ha introdotto nuove figure di enti intermedi, la cui concreta consistenza suscita più di un dubbio. Con la legge quadro sul volontariato (L.11 agosto 1991, n.266 ), definita l'attività di volontariato ( art.2 Legge cit.) come quella prestata "in modo personale, spontaneo e g...

Proroga tacita (società semplice)
Ai sensi dell'art. 2273 cod. civ. la società è tacitamente prorogata a tempo indeterminato quando, trascorso il termine finale contemplato nei patti sociali, i soci proseguono nel compimento delle operazioni. Deve trattarsi di una volontà inespressa, ritraibile implicitamente ed interpretativamente ...

Liquidazione nelle società di persone
La liquidazione rappresenta il complesso delle operazioni che traggono origine dallo scioglimento della società e che si palesano necessarie per addivenire all'estinzione della medesima. Più specificamente, la fase liquidatoria consiste nel portare a compimento le operazioni in corso e nella convers...

Liquidazione della società in nome collettivo
Verificatasi la causa di scioglimento i soci provvedono a nominare i liquidatori incaricati di di definire i rapporti inerenti all'attività sociale: l'intera fase liquidativa è soggetta alle medesime norme indicate per le società semplici, con la peculiarità che occorrerà procedere al deposito press...

Abuso del diritto
Assai dibattuta è la possibilità di configurare nell'ambito del diritto civile una condotta abusiva del titolare del diritto soggettivo, intesa come "cattiva condotta", come comportamento non conforme ad un corretto uso del diritto . In tanto è dato infatti di poter riferire di abuso del diritto , i...

Il collegio sindacale (società per azioni)
L'organo cui viene demandato, ai sensi dell'art. 2397 cod.civ., il controllo interno nella società per azioni varia a seconda del modello di amministrazione prescelto: a) nelle società che hanno adottato il sistema di amministrazione classico , il controllo interno è affidato al collegio sindacale n...

I sistemi alternativi di gestione e di controllo (società per azioni)
Il sistema di gestione classico approntato dalla legge per la società per azioni è imperniato sul consiglio di amministrazione. Con la riforma del 2003 rispetto a tale sistema, da qualificarsi come "classico", sono stati introdotti due modelli tra di loro alternativi. Si tratta del c.d. modello moni...

Termini di decadenza e di prescrizione in tema di garanzia per i vizi della cosa venduta
Il legislatore ha stabilito brevi termini di decadenza per l'esercizio delle azioni poste a tutela dell'acquirente. Il compratore decade dal diritto alla garanzia se non denuncia i vizi al venditore entro otto giorni dalla scoperta, salvo il diverso termine stabilito dalle parti (nei limiti in cui n...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 4826 (19/02/2019)
In tema di compravendita, la consegna del bene, dalla quale decorre il termine annuale di prescrizione ex art. 1495 cod.civ. per fare valere la garanzia per vizi della cosa ai sensi dell'art. 1490 cod.civ., è quella effettiva e materiale, vale a dire quella che pone il compratore a diretto contatto ...

Interpretazione del testamento
Le regole interpretative che il codice civile ha predisposto in tema di contratto in genere non sono per lo più ritenute applicabili (non potendo evidentemente farsi alcun utilizzo del rinvio recettizio di cui all'art. 1324 cod.civ. , limitato agli atti tra vivi aventi contenuto patrimoniale) in mat...

Distanza fra costruzioni
Particolari limiti nei rapporti fra proprietari di fondi confinanti riguardano la facoltà di costruire sul proprio suolo con riferimento alle distanze tra le edificazioni (cfr. Cass. Civ. Sez. II, 7044/04 nonchè Cass. Civ., Sez. II, 6546/10 che hanno reputato la relativa normativa applicabile anche ...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 7025 (12/03/2019)
Nell’interpretazione del testamento occorre aver di mira la volontà espressa dal testatore nella scheda testamentaria, potendosi ricorrere ad elementi estrinseci solo per risolvere parole o espressioni dubbie all'esclusiva finalità di ricostruire l'effettiva intenzione del suo autore. E' pertanto pr...

Mandato a donare
Ai sensi del I° comma dell'art. 778 cod.civ. è nullo il mandato con il quale si attribuisce ad altri la facoltà di determinare l'oggetto della donazione . Il titolo della norma fa menzione del mandato a donare , ma più propriamente l'incarico previsto dalla norma è riferito alla individuazione da pa...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 6016 (28/02/2019)
Le norme di diritto internazionale privato di cui alla l. n. 218 del 1995 pongono i criteri per l'individuazione del diritto applicabile a fatti o a rapporti che presentino elementi di estraneità rispetto all'ordinamento italiano. Deve escludersi, pertanto, che l'art. 60 della l. citata abbia introd...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 4834 (19/02/2019)
Il principio per cui l'eliminazione delle vedute abusive può essere realizzata non solo con la demolizione delle porzioni immobiliari con le quali si verifica la violazione di legge lamentata, ma anche attraverso idonei accorgimenti che impediscano di esercitare la veduta sul fondo altrui, come l'ar...

Usi civici
Gli usi civici nota1 corrispondono all'utilizzo effettuato da una determinata comunità delle terre del demanio comunale ovvero anche di proprietà di altri per far legna, raccogliere i funghi, far pascolare le greggi, etc.(Cass. Civ. Sez. Unite, 5621/96 ). Come tali, i diritti di uso civico ebbero or...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 4847 (19/02/2019)
L'ordine di reintegra dei terreni riconosciuti appartenenti al demanio civico e la sua revoca rientrano nelle prerogative in materia di usi civici assegnate ai Commissari regionali al fine di assicurare l'effettività della funzione giurisdizionale agli stessi riconosciuta dall'art. 27, comma 1, e da...

I documenti in genere
Viene qualificato documento ogni supporto materiale idoneo a dar conto nel tempo di un fatto, di un'attività negoziale o non negoziale nota1 . Ciò in maniera tale da permetterne la ricognizione e l'esame anche successivamente agli accadimenti rappresentati. Corrispondono a questa nozione certificazi...

Cass. civile, sez. Lavoro del 2018 numero 27000 (24/10/2018)
Il principio per cui l'esistenza di copie autentiche di un atto pubblico tra loro difformi impone la proposizione della querela di falso contro quelle ritenute contraffatte, quale strumento imprescindibile per neutralizzarne il valore probatorio, trova applicazione quando le parti eseguano produzion...

Dolus bonus e dolus malus
Secondo un'opinione non più recente nota1 , era dato di distinguere tra c.d. dolus malus, consistente in condotte illegittime e fraudolente, e dolus bonus. Quest'ultimo consiste in quella ordinaria esaltazione delle qualità di ciò che si vende corrispondente ai normali contenuti pubblicitari, in rel...

Consiglio di Stato Sez. VI del 2018 numero 4110 (04/07/2018)
La condotta omissiva - per essere considerata ingannevole - deve avere ad oggetto "informazioni rilevanti di cui il consumatore medio ha bisogno" per prendere una decisione consapevole. Ai fini dell'apprezzamento della rilevanza del difetto di informazione la norma contiene l'invito a considerare la...

Compossesso, contitolarità delle azioni
Al contitolare spetta anzitutto il possesso corrispondente al diritto reale che cade in comunione. Il compossesso deve essere pensato non già come possesso di parte del bene, ma come possesso riferito ad un diritto reale concepibile come spettante pro quota ai singoli partecipi alla comunione. A que...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 966 (16/01/2019)
Il coerede che dopo la morte del de cuius sia rimasto nel possesso del bene ereditario può, prima della divisione e prescindendo da una formale interversione, usucapire la quota degli altri eredi. A questo scopo egli, che già possiede animo proprio ed a titolo di comproprietà, è tenuto ad estendere ...

Posti auto e regime delle pertinenze: nullità dell'atto di alienazione separata
Secondo la disciplina posta dal codice civile in tema di pertinenza (II comma dell'art. 818 cod.civ. ) non dovrebbe porre problema alcuno il caso di colui che, essendo titolare di un'unità immobiliare, volesse alienare separatamente il posto auto collegato a quest'ultima da un nesso di natura pertin...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 2265 (28/01/2019)
La L. n. 246 del 2005, art. 12, comma 9, modificativa della L. n. 1150 del 1942, art. 41 sexies, in base al quale gli spazi per parcheggio possono essere trasferiti in modo autonomo rispetto alle altre unità immobiliari, non ha effetto retroattivo, né natura imperativa. La norma vale solo per il fut...

Nozione di alienazione di quota ereditaria (retratto successorio)
La cessione onerosa della quota ereditaria può essere considerata, secondo la tesi più accreditata, nell'ambito della figura generale della compravendita di eredità (cfr. artt. 1542 e ss. cod. civ.) nota1 : la prima si differenzierebbe dalla seconda perché l'alienante non sarebbe tenuto unicamente a...

Cass. civile, sez. II del 2019 numero 1654 (22/01/2019)
L'alienazione di quota effettuata non dal coerede, compartecipe della comunione ereditaria, bensì dal suo successore a titolo universale, non è passibile di retratto successorio, giacché tale istituto costituisce una deroga alla libera disponibilità della quota in costanza di comunione e, pertanto, ...

Cass. civile, sez. III del 2018 numero 6387 (15/03/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 6596 (07/03/2019)


Cass. civile, sez. VI-I del 2019 numero 30951 (29/11/2019)


Cass. civile, sez. Lavoro del 2019 numero 30548 (26/11/2019)


Consiglio di Stato Sez. IV del 2019 numero 836 (04/02/2019)


Cass. Pen. sez. II del 2019 numero 14101 (01/04/2017)


Consiglio di Stato Sez. IV del 2019 numero 782 (01/02/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 3971 (12/02/2019)


Cass. civile, sez. VI-II del 2019 numero 1682 (22/01/2019)


Cass. civile, sez. VI-V del 2019 numero 4708 (18/02/2019)


Cass. civile, sez. VI-I del 2019 numero 32071 (12/12/2018)


Cass. civile, sez. VI-V del 2019 numero 1489 (21/01/2019)


Cass. civile, sez. V del 2019 numero 10908 (18/04/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 13680 (21/05/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 13592 (21/05/2019)


Corte cost. del 2019 numero 133 (29/05/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 10756 (17/04/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 13241 (16/05/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 12317 (09/05/2019)


Cass. civile, sez. VI-III del 2019 numero 8450 (06/03/2019)


Cass. civile, sez. I del 2019 numero 12545 (10/05/2019)


Corte cost. del 2019 numero 114 (07/03/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 9990 (10/04/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 8690 (28/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 11375 (29/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 7016 (12/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 10759 (17/04/2019)


Cass. civile, sez. VI-II del 2019 numero 7869 (20/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 8400 (26/03/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 6727 (08/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 10845 (18/04/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 8461 (27/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 11377 (29/04/2019)


Cass. civile, sez. I del 2019 numero 3779 (08/02/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 10443 (15/04/2019)


Cass. Pen. sez. V del 2019 numero 14382 (02/04/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 7681 (19/03/2019)


Cass. Pen. sez. V del 2019 numero 15666 (09/04/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 8031 (21/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 8030 (21/03/2019)


Cass. civile, sez. I del 2019 numero 10498 (15/04/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 9796 (09/04/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 9320 (04/04/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 8240 (22/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 8233 (22/03/2019)


Cass. civile, sez. III del 2019 numero 9798 (09/04/2019)


Cass. civile, sez. V del 2019 numero 7444 (15/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 8040 (21/03/2019)


Cass. civile, sez. Unite del 2019 numero 7621 (18/03/2019)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 7680 (19/03/2019)


Cass. Pen. sez. VI del 2018 numero 55753 (12/12/2018)


Cass. civile, sez. II del 2019 numero 6684 (07/03/2019)

Copyright © 2001-2018 Studio legale Colaluce. VAT: IT 02145500720 - All rights reserved.  | Terms Of Use | Privacy Statement